Le migliori pizze del 2017

Quante pizze abbiamo mangiato nei 12 mesi del 2017? Tantissime, talmente tante che abbiamo perso il conto. E – va detto – non tutte sono state memorabili, con qualche cocente delusione e qualche aspettativa non mantenuta fino in fondo. Alcune, invece, sono state delle vere rivelazioni o delle graditissime conferme. Queste ce le ricordiamo eccome, e abbiamo pensato di condividerle con voi in un unico post a tripla firma – 5 pizze per ognuna di noi – dedicato alle pizze più buone assaggiate nel 2017.
Sperando di mangiarne di altrettano buone nel 2018! Continua a leggere “Le migliori pizze del 2017”

Annunci

Un omaggio alle donne della pizza, che la fanno tutto l’anno!

Dal 1922 in Italia – ma ancora prima in altri Paesi del mondo – l’8 marzo ricorre la Giornata internazionale della donna, comunemente definita Festa della donna. Siamo abituati ad associarla a mazzi di mimose e serate – spesso – un po’ discutibili ma in realta’ e’ una ricorrenza dal significato importante, come purtroppo ci viene spesso ricordato dalle notizie di cronaca: la parita’ dei sessi, anche in campo lavorativo, non e’ ancora un dato di fatto in troppe situazioni. Allora oggi permetteteci di dedicare un piccolo omaggio alle donne della pizza (solo alcune, sappiamo che ce ne sono molte altre che meritano, e proprio di recente ci hanno segnalato Rosa Casulli, pizzaiola del McRose a Putignano che non siamo ancora riuscite ad andare a trovare) che ogni giorno, con il loro lavoro, contribuiscono al pari dei colleghi uomini a renderci un po’ piu’ felici! Ecco i brevi profili di alcune di loro tratte dal mio articolo publicato di recente Repubblica Sapori in cui, oltre alla gallery con le pizzaiole attualmente in attivita’in Italia, racconto anche di altre figure importanti, da Mary Valeriano alla signora Maria Calabrese della pizzeria di Franco Gallifuoco a Napoli, passando per le pizzaiole all’estero. Ve ne presentiamo alcune, a cominciare naturalmente da Marzia Buzzanca che e’ anche tra i protagonisti de La Buona Pizza! Continua a leggere “Un omaggio alle donne della pizza, che la fanno tutto l’anno!”

A volte, la pizza è donna

Il mondo della pizza è quasi sempre associato a figure maschili, ma da qualche tempo anche il gentil sesso si sta avvicinando ad un lavoro tanto faticoso quanto divertente e appagante.
ALE_1965E’ il caso di Roberta Esposito, oggi poco più che trentenne, affianca già da giovanissima i genitori ed i fratelli nel ristorante di famiglia “La Contrada” di Aversa.

Situato in un palazzo del 1400 e caratterizzato da un ambiente caldo ed elegante, il ristorante si propone al pubblico da anni con una cucina tradizionale mediterranea molto ben interpretata e con un’ottima cantina vini. Negli ultimi anni Roberta e i suoi fratelli si dividono i compiti, così mentre Alessio si dedica alla cucina lei si specializza nell’arte della pizza seguendo corsi e workshop tenuti dai grandi maestri, come Luigi Acciaio, e sperimentando sugli impasti una volta ritornata a casa.

Nata e cresciuta ad Aversa, è orgogliosa dei prodotti del suo territorio e delle zone limitrofe come la famigerata mozzarella di bufala o i pomodori San Marzano, difatti regina delle sue pizze è la “San Marzano Dop” con pomodoro San Marzano, olio evo bio, mozzarella di Bufala aversana, basilico e una grattugiata finale di provolone del Monaco.
Altra delizia tutta campana è realizzata con pomodorini del Piennolo, fiordilatte di Agerola, basilico e olio evo, ma anche la più semplice Margherita qui non passa inosservata, complici i prodotti di gran livello che la compongono: Passata di pomodoro Orto di Lucullo e mozzarella di bufala, rigorosamente senza Parmigiano!

ALE_1983 ALE_1900 ALE_2106

Nell’ultimo anno Roberta promuove le sue pizze all’interno del menu del ristorante riscuotendo grande seguito da parte dei soliti avventori e curiosità per chi ancora non c’è mai stato. Gli impasti sono rigorosamente realizzati con farina macinata a pietra, riprendendo le antiche tradizioni. Gli amici celiaci possono richiedere, solo su ordinazione, la pizza in teglia con farina rimacinata a pietra senza glutine.

Non passa inosservato il ripieno con scarola in crosta, acciughe di Cetara capperi di Salina. E poi ci sono le pizze stagionali, personalmente ho provato la “Trevigiana” con crema di radicchio, salsiccia cotta a bocca di forno e mozzarella con un impasto totalmente integrale adatto a riequilibrare i forti sapori del topping, oppure la “Zucca” con crema di zucca, porcini e provola di bufala.

Per chi preferisce cenare sotto le stelle, il ristorante è dotato anche di giardino e tavoli all’aperto in cui mangiare d’estate, scegliendo magari un fresco impasto al limone, disponibile solo in questo periodo dell’anno!

Non dimenticate la cheesecake, sempre preparata dalla Dea Calì Roberta che in questo ristorante – è proprio il caso di dirlo – mette le mani in pasta ovunque: classica ai frutti di bosco o, per chi non teme la prova costume, con cuore di nutella!

ALE_1885

La Contrada
Piazza Guglielmo Marconi, 14/15 – Aversa
Tel.(+39) 081.8111700

Aperto tutti i giorni a pranzo e a cena
spesa media (fritto, pizza, dolce e bibita) 20 euro