Le migliori pizze del 2017

Quante pizze abbiamo mangiato nei 12 mesi del 2017? Tantissime, talmente tante che abbiamo perso il conto. E – va detto – non tutte sono state memorabili, con qualche cocente delusione e qualche aspettativa non mantenuta fino in fondo. Alcune, invece, sono state delle vere rivelazioni o delle graditissime conferme. Queste ce le ricordiamo eccome, e abbiamo pensato di condividerle con voi in un unico post a tripla firma – 5 pizze per ognuna di noi – dedicato alle pizze più buone assaggiate nel 2017.
Sperando di mangiarne di altrettano buone nel 2018! Continua a leggere “Le migliori pizze del 2017”

Annunci

La pizza al Mercato Mediterraneo

Dal 23 al 26 novembre la Fiera di Roma ospitera’ il Mercato MediterraneoCibi, Culture, Mescolanze, un grande evento dedicato a tutta la filiera agroalimentare, allo sviluppo rurale, alla salvaguardia dell’ambiente e del territorio di quella parte di mondo che si affaccia sul Mar Mediterraneo abbracciando tre continenti: Europa, Africa e Asia. Non si trattera’ solo di una fiera o di una mostra mercato ma di una bella occasione di scambio e confronto culturale, per imparare qualcosa di nuovo su alcuni dei prodotti e degli alimenti che fanno parte della nostra alimentazion quotidiana: grano, olio extravergine d’oliva ma anche tutto quello che riguarda la Civilta’ del Mare e le possibili Contaminazioni tra culture e sapori diversi. E poi cu saranno La Via del Sale e quella del Couscous, l’area dedicata alla Dieta Mediterranea e quella dell’Etnobotanica e uno spazio riservato alla Pizza Patrimonio Unesco, “una storia di acqua, farina, sale, olio extravergine e pomodoro che diventa identita’ di un popolo”. Continua a leggere “La pizza al Mercato Mediterraneo”

Da Cecio: a pochi Km da Lucca, pizze a base di Enkir e verdure dell’orto

Avevamo conosciuto Andrea Morini – che tutti conoscono come Cecio, per via di un soprannome affettuoso datogli da un amico e che gli e’ rimasto cucito addosso – lo scorso anno al Salone del Gusto, quando era tra i pizzaioli coinvolti dai fratelli Marino per sfornare pizze al loro stand al Parco del Valentino. Nella stessa occasione, Andrea ha conosciuto Gabriele Bonci e da quel momento i due sono diventati grandi amici e fan l’uno dell’altro. Gabriele ci aveva consigliato piu’ volte di andarlo a trovare e quindi ho approfittato della “gita” a Pisa per l’Internet Festival e della compagnia di Margherita Capricciosa per andare ad assaggiare le sue pizze! Continua a leggere “Da Cecio: a pochi Km da Lucca, pizze a base di Enkir e verdure dell’orto”

PizzaNews di fine agosto

Noi ci siamo prese qualche giorno di riposo ma a quanto pare i nostri amici pizzaioli non ne hanno voluto saperne di stare con le mani in mano! Ecco qui un po’ di #pizzanews, vale a dire un riassunto delle cose piu’ interessanti che sono successe nelle ultime settimane: da Roma a Napoli, fino a Chicago!

Trapizzino ha un nuovo indirizzo a Roma

trapizzino
foto dalla pagina Facebook di Trapizzino

Proprio nelle settimane piu’ calde dell’anno, Stefano Callegari ha inaugurato un nuovo – e molto interessante! – indirizzo romano per il suo Trapizzino. Il locale appena aperto a piazza Trilussa 46, nel cuore di Trastevere, e’ infatti un vero e proprio ristorante-vineria dove sedersi comodamente anche per un bicchiere di vino dalle 18 in poi. E da settembre, a quanto pare, ci si potra’ andare anche per colazione! Noi non vediamo l’ora di provare 🙂

Bonci USA ha aperto a Chicago ed e’ subito boom

Anche Gabriele Bonci continua a macinare nuove aperture. Dopo Lucca, il 15 agosto c’e’ stata l’inaugurazione della prima tappa del progetto Bonci USA a Chicago (161N Sangamon St, Chicago, IL, 60607, tel 0012487050402).  Il pizzaiolo romano porta cosi’ nella citta’ dell’Illinois la sua buonissima pizza romana nelle tante varianti proposte (vedi anche foto in evidenza) anche in Italia ma anche fritti goduriosi – tra cui i suppli’ di spaghetti che hanno causato una dura, e a nostro parere insensata, polemica di Chef Rubio – e il panino con la porchetta.
La pizzeria – aperta dal lunedì al giovedì, dalle 11 alle 22, venerdì e sabato dalle 11 alle 23 e domenica dalle 11 alle 21 – ha subito registrato il pienone facendo scoppiare la mania della pizza al taglio anche negli USA. Ed e’ solo l’inizio, visto che sono gia’ in programma altri indirizzi statunitensi…

250 pizze per il #pizzaUnesco contest

Prosegue fino all’11 settembre il contest #pizzaUnesco organizzato dal sito  MySocialRecipe – con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, Regione Campania, Comune di Napoli, Città Metropolitana, Camera di Commercio, Legambiente, Fondazione Univerde, Associazione Italiana Sommelier e EcoMuseo della dieta Mediterranea di Pioppi e la collaborazione di numerosi sponsor – per sostenere la candidatura dell’Arte dei Pizzaioli Napoletani come patrimonio immateriale dell’Umanità. Le pizze proposte fino ad ora dai pizzaioli (e pizzaiole) di tutta Italia e anche dall’estero – dal Kenya, dall’Ungheria e perfino dal Kuwait- sono ben 250 (mentre lo scorso anno si erano “fermate” a 140) e c’e’ appunto ancora tempo per presentare la ricetta originale in concorso.

Tra le novita’ di questa seconda edizione anche le diverse “menzioni speciali” assegnate dai partner di Mysocialrecipe:
“Migliore pizza per gli aspetti nutrizionali” (a cura di Legambiente)
“Pizza Slow – migliore pizza per la territorialità” (a cura di SlowFood)
“Pizza Pop – la più letta sul web” (a cura di Mysocialrecipe)
“Migliore pizza per l’originalità degli ingredienti” (in collaborazione con La Federazione Italiana Cuochi)
“Miglior abbinamento Vino – Pizza” (a cura dell’Associazione Italiana Sommelier)
“Migliore Pizza per l’impasto” (a cura di Ferrarelle)
“La pizza è anche fritta” (a cura della rivista Italia a Tavola)
“pizza in the world” (Luciano Pignataro Wine Blog)
“Pizza funzionale e alternativa” (Nazionale Italiana Pizzaioli)
“Pizza senza glutine” (Ristorazione Italiana Magazine)
“Miglior Pizza al Pomodoro” (a cura de La Fiammante)

Bonci raddoppia: a Lucca apre il secondo Pizzarium

Da domenica 25 giugno e’ ufficialmente aperto al pubblico – dopo la festa d’inaugurazione di sabato e l’anteprima per la stampa di venerdi’, a cui noi abbiamo partecipato – il Pizzarium di Lucca. Nessun errore: dopo aver portato pane, pizze e altri buonissimi prodotti del forno prima al vicino Panificio Bonci, poi nei “corner” in via Fracassini e al Mercato Centrale di Roma – e in attesa di aprire anche a Chicago – Gabriele Bonci inaugura il suo primo Pizzarium italiano al di fuori di Roma, aperto con la formula del franchising insieme all’imprenditore e ristoratore toscano Massimo Minutelli, quello de La Griglia di Varrone.

Continua a leggere “Bonci raddoppia: a Lucca apre il secondo Pizzarium”

Da Festa a Vico al tour di Padoan, la pizza è protagonista

A quanto pare con l’estate e il sole la voglia di pizza aumenta e sono sempre di piu’ le notizie di iniziative e appuntamenti ad essa dedicati – o in cui ha un ruolo da protagonista – che ci arrivano giorno dopo giorno nella casella mail. In attesa del consueto “calendario” di giugno ecco un riassunto di quelli piu’ significativi e interessanti, che vi consigliamo di tenere d’occhio! Continua a leggere “Da Festa a Vico al tour di Padoan, la pizza è protagonista”

1, 100, 1000 Citta’ della Pizza!

Dopo qualche giorno – necessario per riprenderci dall’overdose di carboidrati, birra e mozzarella e dalla fatica riassumibile in circa 20 km a testa percorsi a piedi in tre giorni all’interno del padiglione del Guido Reni District che ospitava la manifestazione e nelle immediate vicinanze – ci fermiamo a fare il punto su La Citta’ della Pizza. Volendo riassumere il tutto una parola diremmo: FAN-TA-STI-CA!!! E’ vero, siamo di parte visto che io e Tania siamo state coinvolte dagli organizzatori – Emiliano De Venuti e Michela Corvino piu’ tutto il fantastico team di Vinoforum – e che Pizza On The Road e’ stato media partner dell’evento. Continua a leggere “1, 100, 1000 Citta’ della Pizza!”

La pizza di Bonci nella nuova Osteria di Birra del Borgo

Un’osteria nel centro di Roma dove i protagonisti saranno accoglienza, convivialità e cucina tradizionale. Stiamo parlando della nuova “Osteria di Birra del Borgo” (apertura al pubblico lunedì 27 marzo) nata dal felice “matrimonio” tra Birra del Borgo (sostenitore del nostro libro “La Buona Pizzandr) e Gabriele Bonci, amici da 15 anni, a cui si aggiungono, per questa avventura, i drink di Alessandro Procoli del Jerry Thomas.

Più di 300 mq dai colori caldi e avvolgenti, dove domina il legno e la pietra lavica, 100 coperti tra sala ristorante, zona lounge tra cuscini e morbidi divani, sgabelli al bancone in ottone e al cocktail bar, ma anche uno spazio raccolto con 14 sedute. Non manca, a vista, un piccolo impianto destinato alla produzione di nuove birre da provare sul posto (oltre le 20 spine e le 50 etichette in bottiglia), le botti in legno e le anfore in terracotta per le fermentazioni  e gli affinamenti sperimentali

La birra si plasmerà sulla cucina e il bere e il mangiare saranno raccontati – spiega Leonardo di Vincenzo – In questo modo vogliamo dare valore ai nostri collaboratori storici e alle piccole realtà locali per rendere ancora più forte il concetto di condivisione e appartenenza”.

OPENING_L'OSTERIA_DI_BIRRA_DEL_BORGO_LR-32

Molto interessante la proposta gastronomica: la pizza di Pizzarium, il pane fatto con il lievito naturale nel Panificio Bonci, una ricca selezione di salumi e formaggi dal Lazio e dall’Abruzzo e la pasta fresca lavorata a vista.

OPENING_L'OSTERIA_DI_BIRRA_DEL_BORGO_LR-28

Se i piatti saranno raccontati dall’oste Marco Valente (sua è anche la ricerca e la selezione delle materie prime) la cucina sarà affidata a Gabriele Bonci che ha pensato e costruito un “Menù atipico” con “piatti semplici e famigliari preparati con ciò che ci offre la terra e la natura. Abbiamo voluto, io e Leonardo, mettere in questo locale i nostri 15 anni di esperienza ma anche il nostro legame di amicizia e collaborazione che, da sempre, ha in comune il voler dare a tutti le cose buone. Ricordo quando avevamo due posti piccoli ed eravamo agli inizi, facevo una pizza integrale che a me sembrava buona ma nessuno la capiva… Anche qui andiamo avanti con la nostra filosofia, cuciniamo ciò che offre la terra. Ho chiuso in una gabbia la pasta e la pizza dove Irma e Luca tirano la pasta senza sosta e senza nascondere nulla”.

La pizza sarà quella di Pizzarium ma con uno stile nuovo. Prima di tutto si potrà mangiare al tavolo, poi si potrà scegliere tra la pizza bianca romana croccante nel formato 10×10 farcita con ingredienti che rispettano stagionalità e tradizione, oppure degustare la pizza in teglia dai gusti classici – Margherita. Diavola, Napoli, Capricciosa, Marinara – in due formati, 30×30 (per 2/3 persone) e 60×30 (per 4/6 persone).

Agli impasti, e ai forni, l’allievo del Michelangelo della pizza Luca Pezzetta che saprà esaltare sulle pizze i prodotti dei contadini e degli allevatori dei mercati locali e dell’orto urbano di circa 4 ettari.

La pizza è buona, piaciona e golosa – e su questo non avevamo molti dubbi – i piatti “atipici” ma popolari, i cocktail generosi e originali, la birra un collante eccezionale tra tutte queste diverse realtà che qui convivono e si intrecciano in un format accattivante e divertente dove torneremo molto presto.

Osteria di Birra del Borgo

Via Silla 26a – 00192 Roma (Prati)

Sempre aperto – 12.00/2.00

Pier Daniele Seu al Mercato Centrale di Roma

Dal 1 febbraio Pier Daniele Seu è il nuovo pizzaiolo della bottega della pizza al Mercato centrale di Roma dopo la sue esperienza al Gazometro 38 .

seu-e-bonci
Pier Daniele Seu e Gabriele Bonci

Qui lo ha portato, e voluto, Gabriele Bonci che lo affianca e lo consiglia per la selezione delle materie prime per le pizze tonde cotte, finalmente, nei due forni a legna che donano scioglievolezza e croccantezza anche grazie alla cottura “boccaforno”.

seu-2

Altra novità la “scoperta” dell’impastatrice a bracci tuffanti che “non scalda, non stressa la farina e rende l’impasto carico di aria così adesso le mie pizza hanno un bel cornicione alto e naturalmente alveolato.

seu-cornicione

L’impasto è un blend di farine, la lievitazione di almeno 36 ore, gli ingredienti per il disco bianco arrivano da alcuni produttori storici di Gabriele, come quello della mozzarella fiordilatte, laziale, prodotta con il latte delle sue mucche.

seu-mercato

La sua proposta si rifà ai classici della pizzeria romana di una volta: il calzone fritto, con ricotta, fiordilatte e mortadella e noce moscata in ricordo della nonna, e margherita, marinara, Napoli, funghi e salsiccia e capricciosa  2.Seu, senza pomodoro con funghi, carciofini alla brace, olive di Gaeta, prosciutto cotto di Santo Stefano Belbo (Cn) e polvere di uovo.

Da marzo ci saranno anche un paio di pizze che cambieranno mensilmente e comincia con”Le Origini” come quella con porchetta, fiordilatte, rosmarino e riduzione di mirto, un gioco di contrasti tra dolce e salto, tra le sue origini sarde e romane.

In attesa di “tornare alla origini” io e Luciana siamo andate a testare il terreno e ne siamo uscite molto soddisfatte… si vede?

seu-tania-e-luciana
Pier Daniele Sue, Tania Mauri, Luciana Sqadrilli e Salvatore Vaccaro

 

Pier Daniele e’ stato anche il protagonista – insieme  Gabriele Bonci – della serata Finalmente… Pizza! organizzata al Mercato Centrale da Domenico Villani, in cui abbiamo anche brevemente presentato al pubblico presente La Buona Pizza. Una bella occasione per parlare di tanti aspetti del nostro amato disco di pasta, dai dettagli tecnici e le differenze tra le varie tipologie – quella tonda, quella fritta, quella in teglia… – agli aspetti etici sollevati da Gabriele, che tiene molto a questo lato della faccenda dall’approvvigionamento delle materie prime al trattamento dei lavoratori.
Il tutto con dei monumentali e profumatissimi salami di Bazza, grande artigiano padovano, sul tavolo!

Gabriele e Pier Daniele ci hanno anche fatto assaggiare delle squisite pizze, dal calzone fritto con ricotta, mortadella e noce moscata di Seu alla strepitosa e croccantissima focaccia farcita con salame di Bazza, uova, tarassaco e aceto di lampone (ma pure quella con mortadella e limone confit) di Bonci.

E siamo state molto felici di vedere tra il pubblico anche Stefano Vola, venuto a Roma dalle Langhe appositamente!

 

Anche a Febbraio la pizza è tra i protagonisti del mese

Febbraio è il terzo e ultimo mese dell’inverno, ma è anche noto a molti come il mese degli innamorati… Noi sicuramente ci siamo prese una cotta per la pizza e saranno molti gli eventi di febbraio a cui parteciperemo e vi vogliamo segnalare.

Il 1 febbraio Pier Daniele Seu sbarca al Mercato Centrale di Roma con la sua pizza al posto di Romualdo Rizzuti (così come a quello di Firenze subentra il Trapizzino di Stefano Callegari) dove potrà confrontarsi con il maestro Gabriele Bonci. Farà ancora qualche serata a tema al Gazometro 38 anche per il passaggio di consegne e noi andremo presto a vedere cosa combina al Mercato ma siamo certe che sarà un successo.

Pier Daniele Seu
Pier Daniele Seu

Napoletana, classica, gourmet… Quale futuro per la pizza di qualità?” questo il tema dell’edizione 2017 di Pizza Formamentis che si terrà a Napoli, lunedì 6 febbraio 2017, presso Palazzo Caracciolo. Un’intera giornata dedicata alla pizza napoletana organizzata da Formamentis, in collaborazione con Luciano Pignataro WineBlog e LSDM, che vedrà approfondimenti di storici, antropologi, professori universitari, giornalisti, comunicatori, esperti, rappresentanti delle associazioni e alcuni tra i migliori maestri pizzaioli.

Pizza Formamentis, Palazzo Caracciolo, Via Carbonara, 112 Napoli

op_graph_formamentispizza-1

L’8 febbraio La cascina dei sapori festeggia i suoi primi 10 anni con la prima delle tre serate a tema dove i lievitati di Antonio Pappalardo accolgono i topping gourmet dell’amico e chef Mauro Zacchetti, negli ultimi anni chef al ristorante “L’altro” di Hong Kong, e prima al ristorante “Miramonti L’altro” di Concesio.

cascina-dei-sapori

Questo il menù della serata:
• Aperitivo di benvenuto firmato da Daniele Segala | La Fucina dei Sapori
• Pizza da degustazione con gambero rosso Sicilia e Yuzu
• Mini burger “al vapore” con battuta di manzo limousine e pastinaca
• Pizza da degustazione con polipo, pak choi e miso
• Pizza da degustazione con lumache e aglio nero fermentato
• Pizza in teglia alla romana con maialino da latte “barbecue” e cavolo cappuccio
• Baba’ con Kumquat candito (mandarino cinese) e gelato al riso tostato

• Acqua Lurisia e Ca è “bio” 100% arabica torrefazione Agust
• Vini in degustazione | Cantina Baron di Pauli

€ 30,00 Prezzo a persona con bevande e vini inclusi

La Cascina dei Sapori, via Almici, 1 – Rezzato (BS)
Tel. +39 030 2593557
info@lacascinadeisapori.it

cascina-dei-sapori-2

 

Domenica 12 febbraio ci sarà un importante serata a favore dell’ospedale Santobono: i Fratelli Salvo ospiteranno L’Antica Pizzeria da Michele e l’intero incasso sarà devoluto in beneficenza. Le pizze saranno preparate dalle due storiche famiglie presso la Pizzeria Salvo in un alternarsi di Cosacca e pizza al pomodoro per i Salvo e Margherita e Marinara per i Condurro e il ricavato della serata servirà per sostenere il progetto “Re-Life, Children’S Tech Project finalizzato all’acquisto delle 15 postazioni di ultima generazione ad alta intensità di intervento e monitoraggio dei piccoli pazienti dette testaletto”.

La serata inizierà alle ore 20 presso la pizzeria Salvo di via largo Arso a San Giorgio a Cremano (Na) Tel. 081 275306  – Per prenotazioni eventi@salvopizzaioli.it

12-febbraio

Gabriele Bonci e Pier Daniele Seu saranno i protagonisti della serata dedicata alla pizza in programma il 21 febbraio al Mercato Centrale di Roma, organizzata da Manager@Eat per i propri associati e non solo: una sorta di laboratorio teorico-pratico (con gli assaggi finali) per saperne di piu’ sulla pizza al taglio e tonda, dagli impasti ai condimenti. Ad aprire la serata – che ha un costo di 30 euro a persona – sara’ la presentazione del nostro libro La Buona Pizza!

foto di Matteo Bizzarri
foto di Matteo Bizzarri

E a febbraio riparte anche il tour di presentazione de “La Buona Pizza” con ben due date una di fila all’altra: il 23 febbraio andremo in Basilicata da Fandango dove dopo la presentazione in un luogo storico – e bellissimo! – nei dintorni che ancora non vi sveliamo  e ci sarà una serata dedicata con le pizze di Salvatore Gatta

Salvatore Gatta
Salvatore Gatta

Gatta verrà con noi venerdì 24 febbraio in Puglia dove, in occasione del famoso Carnevale di Putignano in collaborazione con il Festival del Libro di Polignano, presenteremo il libro anche al pubblico pugliese e a tutti quelli che verranno a visitare la cittadina per l’occasione. D’altronde la maschera simbolo del Carnevale di Putignano si chiama Farinella!

logo-carnevale-sito1

Ultimo dei quattro appuntamenti “Pizza & Co.” quello del 24 febbraio presso la pizzeria Lo Spela (Via Poneta, 44, 50022 Greve (FI) di Paolo Pannacci! Per “PizzaStellare” le ricette dello chef stellato Matia Barciulli dell’Osteria di Passignano e la sua passione per l’olio d’oliva incontrano le pizze di Paolo Pannacci (e Birra Brùton in degustazione).

Costo della serata 20 euro (birra, acqua, caffè e piccolo dessert compresi) prenotabile allo  055 473727  o sul sito http://bit.ly/2f3TZRx

la-spela

Secondo incontro il 26 febbraio per “Una pizza per 3” dove tre giovani pizzaioli – Sasà Martucci, Diego Vitagliano e Giuseppe Pignalosa – coadiuvati da Francesco Martucci  faranno una Jam Session presso la Pizzeria 10 di Diego Vitagliano alle ore 13.

Il costo è di 20 euro (bibite comprese).

Per info e prenotazioni: 10 Diego Vitagliano pizzeria, Corso Umberto, 1 – Pozzuoli (Na) telefono 081 1936 9716

una-pizza-per-tre